Una domenica complicata e antipatica… Tipica di una stra-rompi

… Dopo un giorno “tormentato” per colpa del mio ginocchio destro, decido che urge un tentativo di soluzione

Alle 10 circa un’amica , il figlio naturale, la figlia adottiva e il suo cagnolino buffo , arriviamo alla santa casa di cura di Loreto .

All’accettazione un’ infermiere mi ascolta poi mi dice -Ma noi non abbiamo il pronto soccorso –

Siamo una SRA o una RSA non sono più sicura della sigla.

Non possiamo fare l’esame, la visita si.

~Uhhhmm~ intanto sono muta come un pesce .

La visita è immediata .

Esito

“Ginocchio molto infiammato ecc e dolente al tatto …”

Ohhhhh penso è una novità

Si consiglia

Si consiglia tachipirina ogni tot ore e/o fans se non è allergica più visita presso chirurgo ortopedico e riposo

La piccola truppa di soccorso mi riporta alla base intanto parliamo …

“Il ginocchio destro è raddoppiato . Ora ne ho tre” Dico io. Piccola risatina David il bambino mi chiede ,rispondo tranquillamente.

Chubaka il cagnolino abbaia…

“Allora ho fatto terno !

Cosa vincerò ? “

Bene quando posso mi riposo intanto chiamo il dottore.

Risponde anche di domenica, mi scuso e gli spiego.

Ascolta poi mi dice

-Vieni pure domani-

Questa sera visita presso Torrette ,vedrò ancora il mio chirurgo del cuore …

Lentamente e pazientemente cioè normalmente, senza forzare, decido di restare al mare.

Una goduria…La spiaggia è libera il mare pure e il sole è alto.

Cado nell’estasi…

Acqua ,acqua fresca et

salutare

Abbraccio totale

Galleggio a lungo

mi votu e mi rivotu…

Ri-galleggio

Movimento lento

Sguardo rivolto

Alla bianca scogliera

Finché non mi viene l’acquolina in bocca…

Rinuncio

Mi consolo con le qualche piroetta giunonica

Lentamente

mi adagio al sole

Fino a che arriva l’ora di

rientrare

La stella diurna ormai posta ad ovest sta “cadendo in basso”

Sempre lentamente prendo le mie cose raggiungo l’auto

e parto

diretta al campeggio.

Il percorso è breve,

strada facendo

sento un rumore infernale

Non è il treno…Cosa è ???

Mi fermo in salita e controllo

_

– È la gomma della mia auto

a terra –

Proprio a terra …

Come me !

Chiedo aiuto ,sottovoce.

Ripeto sottovoce la situazione

Ma è Domenica

Nooooooo

All’improvviso

Arrivano i soccorsi

L’armata Brancaleone…

Finale

Sperare o no non cambia gli avvenimenti. Neppure essere realisti.

Meglio non disperare mai !

Ci vuole un tanto di schiena, una discreta dose di materia grigia e tanto ❤️

Piuttosto romantico non irreale ma con scarse probabilità di riscontro

Sto benissimo forse miglioro

Pubblicato da Sossu

Quando soffia il vento del cambiamento, alcuni costruiscono muri, altri mulini a vento. Proverbio cinese "L'APPARENZA INGANNA "

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: