Il tempo mi confonde… Non so cosa sia

Per un cavallino di cartapesta ? Ma no ! Eroi si diventa per amore, non per dovere ...

Era la gioia della pace…

Era il piacere del silenzio…

Haun’aria sbadata ,

come d’assenza, settembre
Da panchina d’attesa
intima ,

tra giardini alpini

Passatempo quieto,
ordinato
Tra radure e prati
Tra boschi
d’abete rosso

Onde lente
Di faggi alti e sottili
Posti a mo’ di filari
La raccolta a
a profumare braccia
di carnosi funghi porcini

Rannicchiati in mezzo

al tappeto maculato e lieve

Poche foglie a far capolino
E il piccolo cesto
Lentamente si arricchiv
a

C’eri tu con me

C’era un bosco incantato
A due passi da noi
C’erano ruscelli chiari
A correre festosi
Tra piccole pietre e sassi
Di bianco granito

C’era un manto verde,
morbido
Pennellato di fresco

Qua e là

C’erano orchidee ,genziane,
primule e anemoni

C’eri tu con me

Cantavano a lungo i fringuelli
C’era un profumo cosi
intenso, penetrante

di terra umida

C’era una cascata che

scendeva impetuosa


C’ero io che…

View original post 96 altre parole

Pubblicato da Sossu

Quando soffia il vento del cambiamento, alcuni costruiscono muri, altri mulini a vento. Proverbio cinese "L'APPARENZA INGANNA "

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: