Quando l’anima è in movimento , lasciamoci abbracciare…

C’è chi rispetto e amo anche se mi definisce maschilista, l’emozione è forte…

I trascorsi e,”pija ‘ncarta e porta a casa “.

Meglio non entrare in

collisione che ne ho piene

le tasche e il tutto .

Soprattutto riassumo in silenzio gli atti salienti della mia vita.

E il presente progressivo umano che mi caratterizza, errori compresi .

Non è vero,qui si confonde l’affettività e il rispetto, con un addebito che mio non è . È d’altri, è vero . L’appartenenza è evidente è spetta a loro.

Non smetto di voler bene perché altri da me per “mancanza di responsabilità” mi trattano come una che non comprende e che ,in più, di borghese ha ben poco.

Fatto sta che “l’educazione” ricevuta influisce, non v’è dubbio.

Pure la fatica di sovvertire e le lotte, da giovane e da adulta , si ci sono sempre state ,ma garbate.

Per questo ,forse non eclatanti ,che sfuggono alla memoria.

A quasi quarant’anni ho dovuto prendere una posizione netta.

L’ho fatto e, checché se ne dica ,mi sono impegnata perché abbastanza avevo compreso.

È stata una soddisfazione grande ,tanti momenti una gioia e ,c’è stato un ritorno …

Ma vale la regola del protestare e addebitare perché ora i genitori sono più bravi e consapevoli che noi.

Mi pare giusto protestare ma ,’sferriamo le armi” per cause giuste e lasciamo perdere le chiacchiere.

Le legge non è uguale per tutti, confemo c’è ingiustizia !

Che non occorre proprio essere credenti per essere umani.

Che vuol dire essere umani ?

Magari ricordare e mettere in pratica che

la fragilità appartiene a tutti ,uomini e donne ,ragazze e ragazzi bambini e bambini …Anziane e anziani.

Senza additare per delle quisqisglie !

E chi vuol replicare si accomodi che è benvenuta e benvenuto.

Riconosco poca solidarietà fra le donne e non dipende da ciò che intendo dire ora. È cosa antica. Poco piacevole… poco umana.

Rischio di essere mal interpretata,pazienza …

Un amico racconta :

Ieri mattina, verso l’ora di pranzo, ero lungo il viale Cavallotti e stavo intervistando per ” Le Figarò”, una donna sull’argomento delle violenze cui vengono fatte oggetto, spesso lei e le sue colleghe.

Passa veloce una bella podista in calzamaglia e mi molla una bella pacca sulla natica destra.

L’ho inseguita e dopo averla ringraziata mi sono fatto dare il suo numero di cellulare.

Ho sempre ammirato il capolavoro di J.S. Bach ” Toccata e f*ga.”

Per pianoforte e orchestra aggiungo .

Allora sono maschilista ? – No,mi rispondo e a lui dico – Sei un uomo onesto, Piergiorgio – e ridiamo di cuore .

Sia chiaro che non faccio di ogni erba un fascio. Tutt’altro .

Camille Claudel

Il mio commento è semplice :

Dare visibilità in maniera enorme al gesto compiuto da uno scimmione,forse pompato e piuttosto stupido va contro l’etica di tutti, anche della giovane.

L’importante è passare attraverso i mass media che si ingrassano.

Ho letto la notizia ,l’episodio è chiaro .

Trovo il gesto sbagliato comunque non si vincono così certi retaggi antichi passando da una tv ad un’ altra.

Sarebbe questa opera di sensibilizzazione ? Ché di educazione non e mi pare certo, nemmeno di richiesta di partecipazione pubblica .

Tocca educare in famiglia a scuola e nella società . Ci vorrà tempo per comprendere che le molestie esistono verso tutti quelli ritenuti deboli.

CI SONO MOLTI CASI IMPORTANTI E GRAVI DI CUI SI PARLA POCHISSIMO . PARLO DELL’ITALIA .

QUESTA MODALITÀ DI AGIRE CHIAMASI PUBBLICITÀ E COME TALE È UNA DEGENERAZIONE.

NON SONO AFFATTO D’ACCORDO ,MI RIFIUTO DI SEGUIRE .

SE LA GIORNALISTA OFFESA PERCHÉ È STATA OFFESA RITIENE DI AIUTARE SE STESSA E LE DONNE IN GENERE, PER ME FA UNA VALUTAZIONE PRIVA DI RAGION VEDUTA .

TUTTO QUA .

A TUTTI I GIORNASTI ,ALLE TELEVISIONI CHE FANNO QUESTO SERVIZIO DICHIARO IL MIO TOTALE DISAPPUNTO.

C’È ALTRO MOLTO ALTRO DA FARE . RARAMENTE BASTA A SALVARE LA VITA DEI PIÙ DEBOLI .

NEPPURE LE DENUCE BASTANO , POICHÉ DOPO POCHISSIMO ,I PERSECUTORI SONO LIBERI .

TUTTO QUESTO È ORRORE.

Pubblicato da Sossu

Quando soffia il vento del cambiamento, alcuni costruiscono muri, altri mulini a vento. Proverbio cinese "L'APPARENZA INGANNA "

2 pensieri riguardo “Quando l’anima è in movimento , lasciamoci abbracciare…

  1. Ho scritto come la penso in appendice perché lo ritengo necessario.
    Non si conosce la nostra storia , va bene che non sia resa nota .
    Non sono né maschilista né femminista, sono solo una donna che conosce a fondo la realtà di cui si parla.

    Gli accadimenti personali non possono né devono far pensare verità sbagliate.
    Bisogna rimanere in equilibrio . L’equilibrio necessario per vivere bene, senza arrecare danno ad alcuno .
    Grazie di cuore a chi ha messo mi piace.

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: