Nel silenzio l’ eco

S’è consumata la luce

Ambiva alla voce

Si vive di sospiri

Hai un tempo in bianco e

nero

Ombra spezzata

In quel breve

raggio di un giorno

L’assenza non pesa

Sono fardello

le presenze

Avevi investito molto nel prima

Ascoltai

L’innamoramento

contemplava il tuo

investimento ?

Sai, lo ignoravo

Ho provato pietà

Ho rivisto il tuo viso

Privo di sole

Lo sguardo sfuggente

malinconico

Restio a raccontarti

Schivo naturalmente …

Riflessione era per me

Ricordi , al molo ?

Il vestito che indossavi

Ti stava a pennello

Di prestigio, come te

Ti conosco un po’ di più

Diverso da come ti mostri

Uscire dallo

schermo e vederti

É conquista

Il rifiuto e negazione

dell’essere

L’esistere altrui

Te ne intendi di rifiuto

E lo pratichi

Lo conosco bene e

non lo pratico

Neghi il saluto ,tu così

colto e gentile

“Gentile e colto “

Sono racconti di giovani

Ma non sanno

Fai uso del tuo

strumento e misuri

Ma è scordato come

una vecchia chitarra

Da buttare …

E tu butti via le persone

Se t’aggrada

Sacchi di rifiuti

Ti vedo in bianco e nero

Verrà l’attimo sarà

strappo d’alberi

I bei fiori appassiranno

L’eco delle urla

-Bugiarda, sei una bugiarda –

Giaceranno nel sudario con

antichi feticci

*Versi tratti da un brutto sogno


Attualità passata presente e…

Non si era detto che per fronteggiare la nuova emergenza si sarebbero aumentati i posti letto e -soprattutto- il personale sanitario?

Oppure ci fa comodo mantenere -come già si fa- l’emergenza quale strumento di governo?

Dire come la penso riguardo a certe scelte politiche.
Le troppe informazioni, il bailamme mediatico che da due anni ci travolge ci ha fatto perdere la facoltà di discernere fra il vero e il falso.
Ci aggrappiamo a concetti fatalistici o a convinzioni radicate circa la conduzione del potere politico.

Viviamo, anzi moriamo di cifre che non sappiamo interpretare e si ammetto che l’emergenza la si può apparentare ad una forma di controllo di massa, ergo di governo. Questo avviene da sempre e a noi pecorelle di un gregge che aspettano da tempo l’immunità non resta che aggrapparci agli ultimi neuroni funzionanti per tentare di giustificare il nostro soggiorno su questo cavolob di pianeta che si sta ribellando.
E si la risposta è chiara .
Stessa storiaccia per la Scuola!

       

Pubblicato da Sossu

Quando soffia il vento del cambiamento, alcuni costruiscono muri, altri mulini a vento. Proverbio cinese "L'APPARENZA INGANNA "

12 pensieri riguardo “Nel silenzio l’ eco

    1. Caro Marcello ho potuto far fare solo poche ma sono contenta per me e per te che me lo avevi chiesto. Spargo i pensieri qui … Grazie mille per i complimenti ,mi fa piacere il tuo apprezzamento . 🌹Scrivo ciò che sento nel mio tentare di dare un ritmo ai “viaggi” realtà, sogni e incubi, nei racconti scrivo a modo mio ciò che penso🐞🌟

      Piace a 1 persona

  1. Belle domande! Io penso che un’emergenza che dura due anni non si può considerare emergenza. Se lo è ancora è perché non si è fatto, non si è voluto fare meglio. Ancora stiamo a discutere di mancanza di posti letto, di personale, quando la cosa principale doveva essere potenziare la sanità, altro che abbassare le tasse a chi ha i soldi. Slogan, slogan… le scuole vanno aperte: certo, bello, ma i trasporti sono stati potenziati? Le classi sono state sdoppiate? Gli insegnanti ci sono? Poi si dice che l’ideologia è morta: ma queste non sono scelte puramente ideologiche, dove la scienza tanto sbandierata non c’entra nulla? Hanno deciso che l’economia deve andare avanti a tutti i costi, benissimo (o malissimo: ci costa 200 morti al giorno) ma almeno la smettessero di raccontare balle…

    Piace a 1 persona

  2. Giò le balle sono evidenti, ma la cosa più grave è tutto ciò che non hanno fatto né fanno. I morti sono troppi e non è finita … Non decidono per la Salute neppure per Scuola . Sono due aspetti fondamentali in uno Stato . Ma la lista è lunga.
    Io non vedo la tv sento la radio che è già tanto.
    Le notizie si trovano comunque ,a volte ho preso dei granchi .
    Bufale si chiamano oggi . A qualcuno devono dare la colpa. Le Marche sono messe male, i non vaccinati che hanno attività ristoranti ad una esempio ,ci sono . Mio genero per lavoro andava in una trattoria , la cameriera ha preso il covid ,era no vax il compagno pure però stava lì a servire .
    Mio genero non ci va più .
    Io mi sono imbattuta in un’anziana piuttosto fuori di testa per diverse palesi manifestazioni . Ero andata a farmi i capelli, lei senza mascherina e senza vaccino ha detto a me a mia figlia ed ad un’altra parrucchiera :
    – Voi che vi siete vaccinate avete i neuroni che non vi funzionano . Siete senza cervello ed ha continuato …! –
    Allora le ho risposto per le rime ed ho concluso dicendo
    -Si rimetta la mascherina altrimenti chiamo i rinforzi e la smetta di fare chiasso che non è al mercato lei e una maleducata – Mi sono tenuta . Ci sono molti soggetti facinorosi che girano . C’erano pure due anni fa è vero.
    Io non sono né pro, né contro . Francamente i conti non tornano . Non accetto chi non ha rispetto . Covid o non covid . Esco poco ma non tira un’aria salutare . Siamo tutti stanchi ma non si può mollare . Grazie Ciao

    Piace a 1 persona

  3. Nadia grazie dai che il tuo complimento mi sta a cuore … Per me tu hai talento per la poesia ! Vulcanica ? E sì, in realtà ,un po’ lo sono. Perlomeno quando mi sveglio , molto viaggio con la mente .. Il resto lo vivo dipingendo , leggendo e facendo compagnia ai nipotini.
    Fatto è, che quando vado a rileggere ,trovo diversi errori.
    Non li correggo tutti che un paio di errori mi rendono come sono ,umana . Incredibile io che puntigliavo su tutto .
    Si cambia strada facendo
    Buon riposo 🌹🌟

    Piace a 1 persona

  4. Penso che lo stesso stia accadendo in tutti i paesi con gli antivaccini. Non si capisce più dove sia il ragionamento logico poter vivere comprendendosi. Rispetto la libertà ma non la stupidità.
    Farei meglio a restare con i tuoi versi che mi colpiscono come proiettili sparati alla mia memoria e mi sfiorano la pelle. Più tardi mi diletto nei tuoi quadri e mi fermo uno per uno, per esprimere la tua arte. Buon fine settimana a te.

    Piace a 1 persona

  5. Molto belli i tuoi quadri Sossu, sono te come i tuoi versi, da un lato schizzano in cerca di bersaglio, dall’altro si posano, vanno in cerca dell’equilibrio e diventano specchio.
    Molto belle le cose che doni. Grazie

    "Mi piace"

    1. Willy uauhhh… sei gentile ,generoso mi fa troppo piacere… Si cerco la Bellezza che non è statica ma in movimento …E arriva chi apprezza senza se e senza ma … È Fantastico ! Grazie , è scambio di doni 🌹🦋

      "Mi piace"

I commenti sono chiusi.

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: