Le parole sono strane

Avevi sbattuto contro un muro

Un colpo violento

Era dopo la bassa marea

Nella calma piatta

delle parole vuote ,

messe lì a complemento

senza verbo

Ormeggio sistemato

oltre l’onda

quatto quatto –

se puoi …mi basta solo …

non so proprio come fare …

ho organizzato qua e là … –

Quel minimo, a singhiozzo

L’artificio del vuoto

Eppoi l’onda di parole

Tra lo scaraventare e il

Lanciare contro i muri

Come

Rompere i legami

immaginati veri

Erano orpelli non belli ?

Cosa si fa delle cose malmesse ,rotte e consunte

Si smaltiscono

Non importa se c’è voluta una vita

per costruire un

bel niente

Allora non riconosci più

madre

Non sai cosa sia unione

Né trovi un cielo

Sembra vendetta

Invece è figlio

Lo chiamavi amore

Erano graffiti

nelle caverne

Di misteriosa bellezza

Le parole sono strane

impongono il silenzio

Pubblicato da Sossu

Quando soffia il vento del cambiamento, alcuni costruiscono muri, altri mulini a vento. Proverbio cinese "L'APPARENZA INGANNA "

18 pensieri riguardo “Le parole sono strane

  1. “Le parole sono strane

    impongono il silenzio”

    Una chiusa che non si può che lasciar sciogliere nel calice del silenzio, assaporandone il gusto lungo che lascia sul palato nella rifletterci su.
    E credo che sarà lunga la riflessione.
    Notte serena

    Piace a 2 people

  2. Si Silviatico, hai colto l’essenza …La riflessione è durata a lungo,non è finita . No ! Serve un’amputazione. Il coraggio delle scelte più dure che per il peggio davvero non esiste fondo. Grazie di cuore buongiorno 🐞

    Piace a 2 people

    1. Non esiste avarizia di madre per il figlio.
      Chiedi e ti sarà dato anche quando non chiedi ,ricevi.
      Confonde è vero.
      Il troppo amore non è più amore.
      Arriva l’onda lunga , ” tsunami ” …
      Il dolore viene serve per nuocere ?
      Forse no .
      Si fa giorno non so se puoi farcela , prova .
      Buon martedì cara Nadia

      Piace a 2 people

    1. Marcello grazie sono molto contenta che i miei quadri ti piacciono sempre di più guardandoli … Che cosa ti arriva ? Io sto leggendo lentamente le tue poesie …
      “Ho un’infanzia da piangere …”
      “Nuvole di carta mi vestono da sposa …”
      Rileggo quelle che hanno un impatto forte su di me…
      Apprezzo di più man mano che ti leggo … 🌹☀️

      Piace a 1 persona

  3. Amputare toglie una parte di noi, non risana se non è già perduta, estranea. Ciascuno conosce e sente ciò che lo agita e ne trova rimedio, a me sta bene il silenzio e l’ascolto.

    Piace a 2 people

    1. Willy il commento è sparito . Il linguaggio tra genitori e figli a momenti costituisce un divario. Le parole possono essere proiettili le parole possono essere baci.
      Se lo scambio non è affatto mediato sortisce un disagio forte tale che hai la sensazioni di dover rinunciare senza se e senza ma.
      In realtà è un processo che dovrebbe avvenire in modo sereno .
      Il distacco esiste già …
      Magari si aggiunge ciò che non si dovrebbe aggiungere .
      Solo un po’ di silenzio ora per me al riguardo .

      Il dolore non viene sempre per nuocere
      . È utile per ri-pensarsi e per agire in modo diverso .

      Grazie Willy sereno martedì ☀️🌹

      Piace a 1 persona

    2. Mettere distanza e curare ciò che si sente come dolore, per capirne la natura. Tutto questo fatto in silenzio e per propria parte aiuta a capire e a scomporre ciò che è importante da ciò che non lo è. L’altro pur causando dolore, nel silenzio avrà modo, se vuole, di capirsi meglio. Amputare è una soluzione che non lascia spazio per un evolvere. Questo penso, ma tu sai che fare.
      Buona giornata Francesca.

      Piace a 2 people

    1. Dear Olivia when it snows in South Tyrol is very beautiful. Like in Moscow it’s great. I love the heat though.
      Here too it snowed but soon it melted. I live near the sea, the cold is rare. Good night 🌹🍀

      Piace a 1 persona

  4. Willy sei persona cara ,si agisce senza interventi invasivi che poi si trascinano molto a lungo .
    Allontanarsi nello spazio e in un tempo non definito né definitivo ,procura danno se si viveva una realtà diversa.
    È un togliere comunque ,eppure è sano …
    Per altri può essere un esplorare un vissuto sconosciuto .
    Si sceglie ciò che si può.
    A che praticar pace se pace non è ?
    Chissà se mi sono spiegata … Desidero che chi si interessa,alle vicende umane possa avere risposte ,in questa circostanza, tu …
    Si cammina su binari paralleli si percorrono strade diverse ove anche le tappe si differenziano . Si tenta di entrare in contatto con un linguaggio che entra in dettagli perché così è giusto . Grazie di cuore della tua chiarezza sempre discreta ed empatica . Buona serata 🌹🦋

    Piace a 1 persona

I commenti sono chiusi.

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: