BUCHI NELLA CARTA

sibillla5

A volte le parole hanno bordi consunti

Tiro tante righe, le ammucchio, le cancello

Faccio un buco nella carta

.

Poi mi siedo su una foglia

e mi sporgo al cullare dell’aria

mi lava sai la vita?

sciacquare e spellare rami

.

Quelli rossi della pianta del caco sono potenti

Frustano dividendo a metà

ogni cosa che scrivo

assorbono liquidi fuoriusciti

trovano un vermetto nel cervello

e lo portano fuori per farlo girare

.

I meandri filtrano acqua

Ed è tutto un entrare e uscire

Senza ristagno

Mi dico: saranno freschi gorgogli

.

Ma il flusso più lo guardo

Più sembra schiumoso

.

Pesco alcune voci e le distendo sul davanzale

.

Se il sole!

.

Tutto sembra carta impecorita

E pieghe sopra pieghe

In un plissè scomposto e appiccicoso

.

Nemmeno una parola è buona

Manca la vocale dello stomaco.

6-5-22

View original post

Pubblicato da Sossu

Quando soffia il vento del cambiamento, alcuni costruiscono muri, altri mulini a vento. Proverbio cinese "L'APPARENZA INGANNA "

6 pensieri riguardo “BUCHI NELLA CARTA

I commenti sono chiusi.

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: