Sono onde bianche s’ involano a confondere gabbiani

“Io era spaventato nel trovarmi in mezzo al nulla, un nulla io medesimo. Io mi sentiva come soffocare, considerando e sentendo che tutto è nulla, solido nulla”. Leopardi, Zibaldone.

Una chiave di lettura :


“…solido nulla”: un ossimoro terribile. Per Leopardi il nulla è il non senso dell’esistenza, l’insignificanza di ogni cosa di ogni persona di ogni azione ma questo nulla è qualcosa che ci toglie il respiro, che ci soffoca, che ci opprime come un masso di pietra da cui non possiamo uscire.

È meglio cercare di uscirne ma è un dovere anche accettare la consapevolezza razionale che uscirne non si può.

Questo “solido nulla” è la marmellata di Sartre che ci tiene appiccicati a terra togliendoci ogni possibilità di guardare “oltre”, è la “rete che ci stringe” di Montale dove non è possibile trovare una “maglia rotta” da cui possiamo aprirci un “varco” …
Da questo pessimismo totale cosa può nascere ?

Mi ubriaca quest’aria densa di polveri velenose

mi allontano un po’

mi nascondo dietro alberi fitti

Arrivano persone affabili voci e gesti noti

Altri sono sconosciuti

Mi isolo e non sono sola

Curo le piante

non so se daranno frutti

crescono verdi sembrano in salute

Ecco perché sono contente

Le annaffio

Rimuovo delicatamente la terra

.

.

.

Mi immergo

nel mio tempo

Poi vado in spiaggia c’è silenzio ancora

Intorno solo acqua

mi avvicino prendo confidenza

Seguo i movimenti è ancora fresco e chiaro questo mare

Ci sono moltitudini di pesci sottili trasparenti

L’argento va ed io con lui oltre gli scogli

Respirare tirando su la testa dall’acqua

I rumori mi rompono i timpani

Qui c’è silenzio

La scogliera è ancora bianca

e il mare ha il colore della

sua gemma

Resto in buona compagnia

a galleggiare

.

.

.

A terra si scambiano poche parole

Solo due incidono :

dopo il buongiorno

è tempo della buonanotte

L’essere agisce necessariamente per forme, che sono le apparenze ch’ esso si crea, e a cui noi diamo valore di realtà. Un valore che cangia, naturalmente, secondo l’essere in quella forma e in quell’atto ci appare. E ci deve sembrare per forza che gli altri hanno sbagliato; che una data forma, un dato atto non è questo e non è cosí.

Ma inevitabilmente, poco dopo, se ci spostiamo d’un punto, ci accorgiamo che abbiamo sbagliato anche noi, e che non è questo e non è cosí ; sicché alla fine siamo costretti a riconoscere che non sarà mai né questo né cosí in nessun modo stabile e sicuro; ma ora in un modo ora in un altro, che tutti a un certo punto ci parranno sbagliati, o tutti veri, che è lo stesso.


L. PirandelloUno, nessuno e centomila

“Corre senza guinzaglio la poesia ,nessuno si azzardi a dire : è mia “

Sono di passaggio

ciao a tutti

Pubblicato da Sossu

Quando soffia il vento del cambiamento, alcuni costruiscono muri, altri mulini a vento. Proverbio cinese "L'APPARENZA INGANNA "

21 pensieri riguardo “Sono onde bianche s’ involano a confondere gabbiani

  1. Alla lunga siamo tutti di passaggio, però è meglio che non ci pensiamo troppo. Che bella la spiaggia senza nessuno, solo con l’ombrellone! Hai riportato dei giganti, Leopardi, Montale, Pirandello… però anche la tua poesia, fresca, fa la sua figura! Ciao

    Piace a 1 persona

    1. Hai visto dove mi rifugio …Resto pendolare per i bisogni dei 4 nipotini . C’è confusione e grossa . Questo mi preoccupa . Giò e sono preoccupata. Non perché sono di passaggio ci vuole ricambio . Oggi c’è un po’ di gente , sono tutti in acqua !!!
      Voglio proprio vedere di miao e dragon balle come la metteranno . Che loro sono scandalosi tutti al completo delle Camere . Ma pure noi popolo siamo fusi . Per fortuna è fresca la poesia ! Grazie . Qui c’è caldo afoso ,da te ?

      Piace a 1 persona

    2. Dici bene Francesca, siamo fusi, abbiamo perso la bussola… qui fa molto caldo, oggi pomeriggio c’era una festa con balli ma non ci vado, me ne sto a casa, aprendo tutte le finestre un timido soffio d’aria c’è…

      Piace a 2 people

    1. È vero Eleonora senza badare troppo alla dimora . Per questo esistono i campeggi .Ieri la spiaggia era semi deserta . Oggi soffia un vento più fresco da nord ,si sta bene . Grazieeee, ti abbraccio 🥀🥀🥀

      Piace a 2 people

    2. Ch fortuna, 😃: qua in Lombardia l’umidità ha così accentuato l’afa che sembra di essere in una sauna, 🥵🥵🥵. Speriamo in un po’ di pioggia, 😉🤞. Goditi il mare, 😀. Un abbraccio anche a te, 🤗🤗🤗.

      Piace a 1 persona

  2. Grazie Nadia sono contenta che ti faccia questo effetto .
    A me pare che vivo la Natura con la meraviglia di un bambino …e me la godo ! Alcune piantine le ho messe nei vasi ,qui al campeggio , crescono benissimo …che bello ! In campagna, le piante si ammalano di più .
    Al campeggio ci sono tanti alberi : pioppi, pini e olivi .
    Poi c’è il mare ! Il promontorio del Conero …
    Sono l’ultima a lasciare la spiaggia di sera , a volte la prima ad arrivare ,la mattina ; i colori e i suoni della natura mi rilassano .
    Che meraviglia . Ciao ❤️

    "Mi piace"

    1. Che bel commento Giusy ! Lo apprezzo profondamente . Forse vivo davvero così … Certe volte ne sono consapevole , è la mia natura che viene a galla . Non è affatto scontata … 🤟Felice domenica 🌹🌹🌹

      Piace a 1 persona

I commenti sono chiusi.

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: