Progetta un sito come questo con WordPress.com
Crea il tuo sito

L’ aube monte ou’ la mer prete le fianc,la voile apparait évasion du temps.Elle s’allonge la rive avec son ventre chaud.

Fiumi di parole inutili straripano ed allagano i nostri poveri cervelli. “Il y a de certains amours dans la vie qui bouleversent la tête, les sens, l’esprit et le cœur. Parmi ces amours, il n’y en a qu’un seul qui ne trouble pas mais qui nous pénètre; et celui-là ne meurt qu’avec l’être dans lequelContinua a leggere “L’ aube monte ou’ la mer prete le fianc,la voile apparait évasion du temps.Elle s’allonge la rive avec son ventre chaud.”

Evasione di parole … Se il vento rapisse anche le fantasie non aprirebbe bocca

Una volta in manicomio una ammalata mi appioppò un sonoro ceffone. Il mio primo istinto fu quello di renderglielo. Ma poi presi quella vecchia mano e la baciai. La vecchia si mise a piangere.«Tu sei mia figlia», mi disse.E allora capii che cosa aveva significato quel gesto di violenza. Di fatto, non esiste pazzia senzaContinua a leggere “Evasione di parole … Se il vento rapisse anche le fantasie non aprirebbe bocca”

Vi parlo di poca cosa, quasi di un “niente “

“Benedetti siano gli istanti e i millimetri e le ombre delle piccole cose.” Un poeta non muore mai potrai rivederlo in un riflesso d’acqua scivolare sulla foglia per dissolversi sulla terra arsa o scorrere su di un petalo si mostra specchio di una goccia In cima alle scale una porta socchiusa verniciata di grigio lucidoContinua a leggere “Vi parlo di poca cosa, quasi di un “niente “”

Noi siamo le nostre relazioni ,la relazione per me è sostanza ed essenza degli uomini …che ne dite ?

La prima relazione è con se stessi … Mi risponderete , è vero ma il primo sé nasce in buona parte dalle relazioni , genitoriali , famigliari o no ? Poi tutte le altre Noi siamo le nostre relazioni ,la relazione per me è la sostanza degli uomini . Si siamo fatti sin dal primoContinua a leggere “Noi siamo le nostre relazioni ,la relazione per me è sostanza ed essenza degli uomini …che ne dite ?”

“si fa largo tra la folla, brandendo un papavero “

Capita che con i miei nipoti stia davanti la tv a vedere cavolate Va in onda la pubblicità di un tè ,forse anche di un gelato che promettono una rivoluzione . Una volta anche un detersivo prometteva la rivoluzione, ma quella soltanto in lavatrice. Non so bene il perchè, ma ma trovo allettante che siContinua a leggere ““si fa largo tra la folla, brandendo un papavero “”

Un tempo non ricordo quale

Un tempo non ricordo quale volevo restare in alto nuvola tra tante nuvole ho avuto il tempo di cambiare idea sono scesa a terra Non ,come fiume in piena d’acqua pulita per poi congiungermi al mare Sono rimasta terra Solo arida terra Questa mie pieghe dilatano dove insabbiano le idee , le chiamo esperienza, lascitoContinua a leggere “Un tempo non ricordo quale”

Qualche appunto che mi hai chiesto

Originally posted on la Dimora del Tempo sospeso:
(più che a margine, provvisorio) testo e foto di Mia Lecomte Da bambina ripetevo convinta: «Tanto morirò presto». Qui la materia è labile, effimera. Il corpo si indossa distrattamente, sghembo, senza riguardo. Cadrà, sparirà, non ce ne accorgeremo neppure. C’è una grande eleganza – nessuna volgarità, tristezza,…

Ci si può perdere nelle parole… WordPress mi chiede se sono pronta a pubblicare

Ci si può perdere nelle parole se usate come fossero un nonnulla . Avevo già scritto un articolo in passato riguardo al valore delle parole . Ripenso a “Il peso delle parole” Giovanni Falcone ! Certe parole mi balzano addosso Mi appaiono come la morte della vita Se non esiste un senso O se ilContinua a leggere “Ci si può perdere nelle parole… WordPress mi chiede se sono pronta a pubblicare”