Quando anche lo Zibaldone diventa uno zibaldone…

Io non ho mai sentito tanto di vivere quanto amando, benché tutto il resto del mondo fosse per me come morto.

L’amore è la vita e il principio vivificante della natura, come l’odio il principio distruggente e mortale.

Le cose son fatte per amarsi scambievolmente, e la vita nasce da questo. Odiandosi, benché molti odi sono anche naturali, ne nasce l’effetto contrario, cioè distruzioni scambievoli, e anche rodimento e consumazione interna dell’odiatore.


(G. Leopardi, Zib. 59)

IL faro del pittore Edward Hopper si trova nel Maine, località dove andava in villeggiatura

Echi muti

In lontananza là dove mare e cielo smarriscono Garrito sordo di gabbiano in torpore d’onde

Sparpaglia parole al vento Sono echi muti

Non si contano le rose

Non si contano le rose

Malinconico rosso …

Deprivato d’ effluvio

Era scrigno d’amore

Elegia intatta Inorridisci ai gemiti disperati ?Inorridisci all’innocenza sciupata ?

È virtuale il tuo mondo

Istanti ardui d’attesa per un simulacro deforme pur confuso

Addizione di anonimi alla misera fogna

Il tuo sguardo si leva

Supplice Ineluttabile destino ?

Tessono fili sottili le stelle

Vi si appendono gli orfani ?

Pubblicato da Sossu

Quando soffia il vento del cambiamento, alcuni costruiscono muri, altri mulini a vento. Proverbio cinese "L'APPARENZA INGANNA "

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: